La mia Londra – My own London

 

Ognuno di noi, residente o turista che sia, ha la propria Londra: un quartiere preferito, negozio, ristorante, parco, museo. Londra ha tutto per chiunque tu sia, ed è anche per questo, oltre al suo fascino indescrivibile, che è amata da tutti. Personalmente ho vissuto a Londra dal 1996 al 2000 e già questo mi fa sentire vecchia! Ci torno quando mi è possibile, per ritrovare amici, per respirare il profumo delle sue strade. Quando torno mi piace rivedere “i miei posti”, oltre che andare a scoprire i nuovi must della città, come il favoloso “sky garden”. Un posto esagerato da tanto è bello, inondato di luce, appeso al cielo e immerso nel verde. Durante il pomeriggio i barman lavorano con gli occhiali da sole, la luce è accecante, ti sembra di poter toccare il cielo, un posto da cui non vorresti scendere mai! Aspetto incredibile per Londra, è gratis! E’ sufficiente prenotare online per poter trascorrere un’ora sospeso sulla città.(Per tutti, non solo per gli amici di Hakan!!!)

Anche la Tate Modern offre un bar e un ristorante con vista sulla city e sulla cupola di St Paul: il museo è stato aperto nel 2000 dopo i lavori di riconversione, la struttura è veramente notevole e vale il giro. Qui siamo solo al settimo piano, ma dalle vetrate del suo bar si può fare il giro del mondo ordinando un bicchiere di vino da ogni angolo del globo, ammirando le luci scendere sulla city.

La city è in realtà l’antico centro di Londra, ci sono ancora stradine che ricordano i vicoli medievali, come quelli intorno al vecchio pub “Jamaica winehouse”, a quanto pare il primo caffè di Londra. Personalmente preferisco “Ye Olde Cheshire Cheese”, dove Hakan e Nenèss hanno bevuto un paio di pinte: si contende il titolo di più vecchio pub di Londra con alcuni altri, ma per me è il vincitore. Ha conservato intatta l’essenza dei vecchi pub, col caminetto e le sale interrate, soffitti bassi, pavimenti resi lisi da centinaia di anni di scarpe. Nei pub si mangia, e anche bene, quasi a qualsiasi ora del giorno, e come al solito, chiudono alle 23!

Godetevi Londra dal piano superiore dei red bus, attraversatela da nord a sud, da est a ovest, vedrete le zone che cambiano, le case cambiare stile, un numero infinito di piccoli e grandi parchi dove i londinesi amano passare il tempo. St Dunstan è un caso a sè, non è un parco, non è una chiesa, è un posto magico soffocato dai grattacieli della city. Andate a vederlo, prima che scompaia. La statua di Peter Pan dei Kensigton Gardens ha un posto speciale nel mio cuore di ragazza che non vuole crescere mai, come pure la statua della donna piangente di Embankment dove Nenèss e la signora Daffodils si sono incontrate. Clapham Common è un parco meraviglioso a sud del Tamigi, circondato da case delizione e ristorantini fantastici, soprattutto nella parte di Clapham North. Non troverete un turista per nessuna ragione al mondo!

Tutti i luoghi nel mio libro sono reali, tranne la bottega! Ho scelto Covent Garden ed Henrietta street perchè è in centro ma leggermente defilato rispetto ad altre vie, più frequentato anche dai locali oltre che dai turisti. Potrei scrivere per ore su Londra senza stancarmi, perchè Londra ha un’anima: come tutte le grandi città può essere dura, ostile, ma basta guardare nella giusta direzione: ti accoglierà nel suo ventre e tu non potrai fare a meno di amarla.

 

Each one of us, resident or tourist, has its own London: a favorite neighborhood, shop, restaurant, park, museum. Whoever you are, London has something for you, that’s why, on top of the indescribable charm, everyone loves it. I lived in London from 1996 till 2000, which makes me feel old! I go back sometimes to visit friends and feel the vibe. I like to visit my own London as well as discover new spots like the fabulous “Sky Garden”. Such an incredible place, filled with light, hung to the sky and lied in trees. In the afternoon, bartenders have to work with sunglasses, as the light is blinding, it feels you can touch the sky, a place you don’t want to get off from.  Overall, unbelievable, it’s free! You just need to book online to spend an hour on top of the city.  (For everybody, not just for Hakan’s friends!!)

Also Tate Modern offers a bar and a restaurant with a view of the city and st Paul’s: the museum was opened on year 2000 after the refurbishment, the place is stunning and worth to go to. It’s only set at the seventh floor, but you can tour the world ordering a glass of wine from every corner of the earth, just sitting by the window, glancing at the city lights.

The city is the old center of London, some narrow alleys remind of the medieval streets, like around the old pub “Jamaica Winehouse”, which should be the oldest cafè. I prefer “Ye olde Cheshire Cheese”, where Hakan and Nenèss had a couple of pints: for me, it’s the best oldest pub in London! It preserved the essence of the old pub, with the fireplace, the underground location, low ceiling, smooth floor after hundred years of walking on it. You may eat in pubs, good food, at almost every hour of the day, and as usual, closing time is at 11 pm!

Enjoy London from the upper floor of the double decker red buses, cross it from south to north, from west to east, see the streets and houses change, and a huge number of big and small parks where Londoners love to spend their time. St Dunstan is one of a kind, not a park, not a church, just a magical place drowned by the city skyscrapers. Go see it before it disappears. The Peter Pan statue in Kensington Gardens has a special place in my forever young heart, just like the Embankment crying lady statue where Nenèss and Mrs Daffodils meet. Clapham Common is a wonderful park on the south side of the Thames, surrounded by cute buildings and neat restaurants. You will never find a tourist in there!

All the locations in my book are real, except for the wine shop! I choose Covent Garden and Henrietta street as they are a bit off the crowded area where locals as well as tourists hang out. 

I could write about London for hours with no rest, ‘cause London has a soul: just like every big city, it may be hard, hostile, but you just need to look in the correct direction: London will welcome you in its womb and you won’t help loving it.

Senza titolo-1 (1)

Pubblicità